punture di ortica

Punture di ortica: cosa fare e come intervenire

orticaPunture di ortica: l’ortica è una pianta erbacea perenne che cresce e ricresce nelle stesse zone anno dopo anno. Le sua foglie sono appunto caratterizzate dalla presenza di una leggera peluria nella superficie alquanto urticante per la nostra pelle. Quando la pelle entra in contatto con questa peluria, le sostanze chimiche che scorrono nelle cavità della foglia provocano una sensazione di prurito, bruciore accompagnata da uno sfogo cutaneo. Si tratta di un’eritema doloroso e fastidioso ma tranquillamente trattabile.

Come trattare le punture di ortica

Lo sfogo cutaneo, causato dalle punture di ortica, sarà caratterizzato da vescicole biancastre in rilievo, accompagnate da una zona gonfia e infiammata con un alone rossastro. Questo provoca prurito e bruciore della pelle nella zona interessata. Ecco come intervenire in caso di punture di ortica:

  1. Innanzitutto nel caso in cui si avesse a che fare con punture di ortica non bisogna assolutamente toccare né tantomeno strofinare la parte interessata. Bagnarla subito con acqua fredda evitando di toccare la parte soggetta alla puntura. Questo perché le sostanze irritanti della pianta non vengono così assorbite ulteriormente dall’epidermide.
  2. puntura di orticaSe non si ha dell’acqua fredda a portata di mano allora, rimuovere delicatamente con un panno pulito i residui della pianta.
  3. Se si nota che nella pelle siano rimaste piccole spine, allora applicare dello scotch adesivo resistente, come ad esempio il nastro isolante, per poi straparlo. Questo consentirà di eliminare i residui della pianta dalla pelle in quanto rimangono attaccati al nastro.
  4. Sulla zona interessata applicare del bicarbonato di sodio, tamponando delicatamente, creando una pasta con bicarbonato ed acqua. Questo aiuta ad alleviare il prurito, l’infiammazione e la sensazione di bruciore.
  5. In alternativa al bicarbonato è possibile applicare acqua ossigenata o aceto di mele.
  6. Per alleviare il bruciore e il rossore, applicare il gel di aloe vera. Se si possiede la pianta di aloe, applicare direttamente l’estratto delle foglie sulla parte interessata.
  7. Nel caso l’irritazione non si alleviasse con questi metodi, applicare sotto consiglio medico, creme, pomate o lozioni per uso topico contenenti idrocortisone. Essi aiutano a fermare il rossore e il prurito.

Consigli in caso di punture di ortica

  • come trattare le punture di orticaNon grattarsi in quanto si può peggiorare la situazione
  • Pulire bene la zona interessata e applicare i giusti trattamenti
  • Se i sintomi sono gravi e diffusi contattare un medico
  • Non esporre al sole o a sostanze particolarmente irritanti.
  • In caso la pelle sia stata graffiata o lacerata è possibile che si infetti ed è quindi opportuno contattare un medico
  • Non utilizzare acqua calda in quanto allarga i pori e permette alle sostanze di penetrare l’epidermide.

Allergia all’ortica

Nel caso si manifestassero sintomi allergici è opportuno rivolgersi immediatamente al medico in quanto alcuni soggetti possono essere proprio allergici alla pianta. Si tratta di una reazione allergica nel caso si presentassero:

  • difficoltà respiratorie
  • sensazione di costrizione al torace
  • gonfiore delle labbra e della lingua
  • sfogo cutaneo eccessivo
  • crampi allo stomaco e diarrea

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO