L’impatto della pandemia sulla salute mentale e l’aiuto psicologico

1
409
impatto della pandemia sulla salute mentale

In tutti i paesi è stato rilevato un forte impatto della pandemia sulla salute mentale, in particolare giovani e persone con malattie pregresse come ansia generalizzata, depressione e solitudine. Secondo alcune ricerche, negli ultimi mesi è aumentata notevolmente la domanda di interventi psicosociali e l’investimento nei servizi e programmi di salute mentale a livello nazionale dovrà essere tale da coprire tutte le richieste attive.

Tra le principali problematiche della salute mentale troviamo, senza dubbio, la perdita del lavoro ed un cambiamento drastico della quotidianità.

Le fasce maggiormente colpite coinvolgono famiglie che versano in condizioni socio-economiche svantaggiate, i ragazzi, i bambini e le persone affette da disturbi mentali.

Gli aspetti legati al peggioramento della salute mentale

Nel corso del 2020, gli istituti italiani della salute mentale hanno avviato diverse indagini per analizzare da vicino gli aspetti legati all’impatto della situazione emergenziale sulla salute mentale della popolazione. Tra i numerosi campioni di persone che hanno partecipato ai diversi studi, i risultati dimostrano che la quasi totalità dei soggetti ascoltati ha riscontrato un evidente impatto dell’emergenza sanitaria sulla condizione di salute mentale, in termini di stress e con la presenza di sintomi ansiosi e depressivi.

Alla base degli studi effettuati fino ad oggi, il 9% della popolazione ha riscontrato un peggioramento della qualità del sonno, mentre sono aumentati i livelli di ansia che risultano oltre il range di normalità. Alcuni soggetti hanno dichiarato di soffrire di tristezza e solitudine, talvolta anche quando hanno mantenuto i contatti con amici e parenti.

Per far fronte ad un aumento dei disturbi della salute mentale tra la popolazione, durante il lockdown e ancora oggi, sono nati numerosi servizi nell’ambito di salute mentale ed emergenza Covid-19. Tantissimi sono gli psicologi che hanno offerto gratuitamente dei consigli mediante i loro profili social, diverse associazioni hanno avviato dei consulti psicologici online gratuiti e su prenotazione, dove numerosi utenti hanno ottenuto delle consulenze one-to-one con uno specialista.

Come funziona l’aiuto psicologico online

I numerosi servizi psicologici disponibili online sui siti web o mediante le applicazioni, comprendono il servizio di numerosi psicologi esperti, laureati e con tutte le abilità necessarie per aiutare chiunque necessiti di affrontare disturbi mentali, senza uscire di casa.

Anche in un periodo in cui il servizio psicologico locale è rallentato soprattutto durante i numerosi lockdown, è possibile curare i disturbi psicologici da casa, così da gestire i sintomi e trovare sollievo. Generalmente, il percorso con uno psicologo online è simile al percorso in studio, si lavora sempre per obiettivi e per scegliere la miglior terapia è ugualmente necessario effettuare una corretta anamnesi. Gli psicologi online eseguono numerosi test sul paziente, per poter comprendere a pieno i pensieri e le emozioni della persona coinvolta nel trattamento. Mediante il consulto online è possibile eseguire delle vere terapie psicologiche e scientificamente comprovate, che aiutano a migliorare l’ansia, la depressione e tutte le emozioni negative causate da un disturbo psicologico.

Si tratta di una valida soluzione per tutte quelle persone che necessitano di un supporto, in particolar modo in questo periodo pieno di ansie e preoccupazioni dovute dalla pandemia.

CONDIVIDI

1 COMMENTO

  1. Ho un dubbio, se io sento il fumo di una sigaretta elettronica, vuole dire che il covid vola trasportato dai vapori? Se è così dovrebbe essere proibito nei luoghi pubblici tipo bar ristoranti anche all’aperto, altrimenti le mascherine a cosa servono?

LASCIA UN COMMENTO