trombamica

Trombamica: cos’è e cosa non è

La trombamica è la realizzazione carnale di uno dei desideri più agognati dall’uomo. Finalmente esiste, o meglio, è uscita allo scoperto. Sì, perché in realtà questo tipo di relazione esiste da sempre ma apparteneva a quella categoria di comportamenti da giudicare impropri. Ma cosa s’intente per trombamicizia? In altri paesi è conosciuta come friends whit beneficts. Questi benefici mirano a soddisfare esigenze sessuali solitamente fruibili attraverso relazioni stabili o a pagamento. Si può godere di un appagante relazione sessuale senza che questa implichi una responsabilità sentimentale. Una volta sdoganata, la trombamicizia è diventata argomento di moda. Ci si rivela senza vergogna, anzi, spesso viene proposta come possibile alternativa per scongiurare imbarazzi al primo appuntamento. Ma siamo davvero certi che la donna con la quale decidiamo di instaurare questo tipo di rapporto sia davvero sicura di volerlo?

Come vive tutto ciò una donna

La maggior parte delle donne, se interrogata sull’argomento, assumerà un atteggiamento diverso in base alla sua età. Le donne sui vent’anni si trovano in una fase sessuale curiosa e smaliziata. Si sentono più libere di sperimentare perché consapevoli del fatto che la società sta lentamente abbandonando alcuni cliché sulla pudicizia. Un rapporto basato solo sul sesso dà loro la possibilità di giocare con il corpo maschile. Di conoscere meglio il proprio senza farsi distrarre da altri argomenti. E questa è la risposta razionale. Già, perché a vent’anni si è preda di tante, troppe sensazioni e impulsi genuini. È quasi impossibile non provare senso d’appartenenza per la persona con la quale si entra in intimità. È naturale volersi sentire uniche, speciali, in una fase di ricerca della propria personalità. E il fatto di dover rinunciare a priori a queste inclinazioni naturali crea frustrazione.

Diverso l’approccio delle donne che hanno superato i trenta. Disilluse e mature sull’argomento, fanno una scelta consapevole. Difficile trovarne qualcuna indecisa. O sono d’accordo, e la considerano una valida opportunità e alternativa al classico rapporto, oppure rimangono nella categoria di quelle che preferiscono aspettare una relazione sentimentale giudicando sterile un rapporto basato solo sul sesso. Eppure, tra coloro che si dichiarano appartenenti alla prima categoria, non tutte digeriscono realmente il fatto di essere solo delle amiche di letto. È il solito disturbo inconsapevole, qualche strascico dei passati vent’anni che ci fa ancora desiderare di essere l’eccezione. Può anche succedere che una trombamicizia si trasformi in relazione seria, ma quando non accade, e si hanno delle aspettative, ecco che iniziano i tormenti.

Le diverse tipologie di trombamica

  • La trombamica indecisa. È quasi sempre lei a fare il primo passo, come a voler combattere il suo carattere romantico e sensibile. Solitamente esce fuori da una relazione finita male. È fermamente convinta che un rapporto senza ulteriori complicazioni la farà stare meglio. Ovviamente non è mai così. Pensa di essere lei a gestire gli appuntamenti. Ma si rende conto, troppo tardi, che ha solo voglia di vedere sempre più spesso il nuovo lui. Quando però lui inizia a diventare più intimo e tenero, l’indecisa si allontana ristabilendo nuove regole e rimanendoci pure male se lui le accetta.
  • La trombamica innamorata. Conosce già da tempo il suo trombamico e ha talmente fantasticato su di lui che l’idea di essere relegata a semplice sfogo sessuale le sembra quasi una proposta di matrimonio. Accetta volentieri e non si lamenta per molto tempo. La sua vera natura uscirà fuori solo quando lui la ringrazierà per i caldi momenti passati assieme ma adesso vado. Solo allora, piangendo confesserà di essere da sempre innamorata e che credeva che anche lui fosse arrivato a quel punto. Si accorgerà tardi che il suo lui è già scomparso alla prima lacrima.
  • La trombamica ex. È la più pericolosa. Assume l’atteggiamento che il suo ex ha sempre desiderato vedere in lei per riportarlo tra le sue lenzuola e strapparlo alle pretendenti. Se prima biascicava un Padre Nostro di fronte alle proposte indecenti di lui adesso impara a memoria tutte le posizioni del Kamasutra e si aggiorna costantemente sulle nuove perversioni importate dall’estero per essere sempre un passo avanti rispetto alle altre. Guai a troncare questo nuovo rapporto che, prima o dopo, tornerà ad essere stabile ed esclusivo senza che lui abbia avuto modo di rendersene conto.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO