La rinite allergica è la reazione che il corpo manifesta quando entra in contatto con un allergene. Il polline, come gli acari della polvere e il pelo degli animali sono tutte possibili cause che scaturiscano la comparsa di questa malattia, la quale colpisce le vie respiratorie provocando una serie di sintomi come starnuti, tosse e naso che cola.

Sembra che colpisca il 15/20% della popolazione, ma fortunatamente nella maggior parte dei casi è causata dai pollini e quindi stagionale. Quando invece a causarla è la polvere, purtroppo i sintomi possono compromettere davvero la qualità della vita perché presenti anche tutto l’anno. Oggi, vediamo quali sono i rimedi naturali contro la rinite allergica causata dai pollini.

Curcuma

Questa è una spezia magnifica se parliamo di benefici sul corpo umano. Presenta delle proprietà antinfiammatorie, antiossidanti e anticancerogene. In caso di rinite i sintomi possono diminuire grazie a questa spezia, inoltre aumenta anche le difese del corpo umano. Ne basta poca per ottenere questi effetti. 1 cucchiaio piccolo all’interno di una pietanza è sufficiente per alleviare i sintomi della rinite allergica. Per esempio nelle verdure, nelle zuppe, negli stufati etc.

Tè verde

Contro la rinite allergica questa bevanda impedisce l’aumento, o la comparsa, dei sintomi. Per le metodologie di assunzione troviamo: compresse, estratti e naturalmente la bevanda. Quest’ultima si può consumare fino a 3 volte ogni giorno.

Liquirizia

Questo arbusto possiede delle proprietà antinfiammatorie molto forti. Di fatti molte culture, tra cui quella relativa alla medicina tradizionale cinese, la impiegano per combattere le allergie di varia natura. La radice di liquirizia è utile anche per contrastare tosse, muco e catarri. Tra le metodologie di assunzione troviamo: Infusi, pastiglie, estratti e la classica radice da masticare.

NB. In caso di ipertensione è opportuno chiamare il medico prima di assumere la liquirizia. Anche se vi sono in atto terapie farmacologiche.

CONDIVIDI