Mal di testa

Il cambio di stagione si rivela essere molto problematico per tutti, soprattutto per i soggetti più sensibili che avvertono il cambiamento delle lune e delle temperature in modo maggiore. Il risultato può essere un mal di testa latente, che assomiglia alla sensazione di essersi buscati un bel raffreddore ma che invece non ha nulla a che vedere con il sistema immunitario o con le vie respiratorie. Ricordiamoci che le variazioni di stagione, soprattutto quelle importanti come l’estiva e l’autunnale, sono difficili da gestire, perché l’arrivo del freddo e l’accorciarsi delle giornate giocano un ruolo fondamentale nel benessere delle persone. Ecco quindi tre semplici consigli per prevenire il mal di testa autunnale, un problema che interessa molte persone ma che può essere contrastato a priori con le giuste abitudini.

Andare a letto presto: dormire la giusta quantità di ore per notte è un toccasana contro il mal di testa, quindi è importante cercare di coricarsi sempre alla stessa ora per favorire il giusto ritmo tra sonno e veglia. Coricandosi a una certa ora e creando un ambiente favorevole al sonno, è più probabile che al mattino ci si svegli riposati e quindi che il mal di testa non sopraggiunga.

Ossigenarsi durante la giornata: passeggiare per almeno mezzora al giorno, fare la pausa pranzo al parco, oppure correre per un po’ di sera, sono metodi efficaci per contrastare il mal di testa, in quanto l’aria fresca attua un processo di rigenerazione e di ossigenazione importante a livello del cervello. Correre e camminare sono pratiche salutari, che stancano positivamente il fisico, che può ricercare un riposo più benefico durante le ore notturne.

Alimentarsi in modo leggero: in autunno si tende sempre a preferire cibi nutrienti, perché il cambio di stagione porta ad avvertire una certa malinconia. È ideale scegliere alimenti sani ma nutrenti, mai grassi, e bilanciati, quindi preferire tutte le verdure di stagione come la zucca, ricchissima di minerali, e preferire un’alimentazione che contenga frutta secca e anche semi, fonti importanti di vitamine e di sali minerali preziosi per l’organismo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO