Stare bene viaggiando è possibile, viaggiare non vuol dire necessariamente trovare una meta appagante e costosa, bensì anche organizzare una gita o una visita alternativa in un paese vicino a dove si abita per fare delle nuove esperienze magari in compagnia di amici e parenti, trascorrendo una giornata o una settimana in maniera diversa rispetto alla solita routine.

Stare bene viaggiando

Stare bene viaggiando in compagnia

Stare bene viaggiando per qualcuno è un’ottima scusa per continuare a girare il mondo godendo di una perfetta giustificazione, ma c’è anche chi pensa che per essere felici basta acquistare un oggetto; effettivamente gli acquisti, lo shopping in generale cambiano l’umore, ma la delusione è proprio dietro l’angolo, perché prima o poi l’entusiasmo della novità e della curiosità per quell’oggetto che è sempre apparso come irraggiungibile o indispensabile, passerà e quindi torneremo tristi proprio come prima. Ma perchè viaggiare agisce sullo stress fisico e mentale, donandoci una sensazione di relax estremo? Secondo alcuni studi, l’individuo che ritorna da una vacanza, da un viaggio qualsiasi, dopo aver dedicato un po’di tempo a se stesso senza impegni, corse, ansia e agitazione, prova una profonda sensazione di relax psicofisica che non dura per qualche ora per poi scomparire, bensì molti mesi ed oltre.

Stare bene viaggiando e aumentando le difese immunitarie

Stare bene viaggiando è una delle alternative migliori per chi ha una salute cagionevole, in genere questo tipo di persone stanno chiuse in casa, non avendo contatto con batteri nuovi. In questo modo le difese immunitarie si abbassano e ci si ammala rapidamente. Viaggiare è una soluzione valida perché ci si trova ad affrontare situazioni di sporcizia oltre i limiti o persone che soffrono di malattie diverse da quelle del nostro paese e in questo modo si formano gli anticorpi migliorando lo stato di salute e la risposta a malattie e disturbi vari.