Manovra di Heimlich

Cos’è il soffocamento respiratorio?

Il soffocamento è il blocco della normale capacità respiratoria causato dall’occasionale o involontario passaggio, con conseguente permanenza, di un residuo di cibo o di un corpo estraneo all’interno della trachea e non, come dovrebbe avvenire correttamente, nell’esofago.

Cause

Come potete bene immaginare, il soffocamento respiratorio è un problema molto serio, che costituisce un rischio per la vita stessa dell’individuo. Si verifica soprattutto nei bambini o nelle persone affette da patologie neurologiche che hanno perso il controllo del normale flusso di deglutizione. I sintomi sono molto chiari e consentono di distinguere il soffocamento da qualsiasi altro disturbo caratterizzato da crisi respiratorie, come una grave crisi asmatica o un attacco cardiaco.

A costituire diagnosi differenziale è il fatto che la persona che sta soffocando non riesce neppure ad articolare le parole, cosa che in altre circostanze non si verifica.

Cosa fare quando vicino a noi qualcuno sta soffocando?

Quando ci troviamo in presenza di un soggetto vittima di soffocamento, è importante agire immediatamente mantenendo però il sangue freddo, per quanto possibile. Per aiutarlo a espellere il corpo estraneo dalla trachea bisogna cingerlo da dietro, comprimendo con forza ed esercitando una pressione, con le mani chiuse a pugno, la parte bassa del torace, sotto il diaframma. Così facendo si costringono i polmoni a una espirazione forzata e più violenta. Se la manovra ha successo, il corpo estraneo viene sparato fuori come succede quando si stappa una bottiglia di spumante. Tale manovra è detta manovra di Heimlich, dal nome del medico statunitense che per primo la descrisse nel 1974.

In alternativa conviene colpire ripetutamente il paziente in crisi di soffocamento nella parte alta della schiena fra le scapole, cercando di mantenere la sua testa più bassa verso il torace. Se non si bada a questa precauzione c’è il rischio di peggiorare le cose e far scendere l’oggetto o l’alimento ancora più in basso. Questa manovra è più consigliata nel caso di soffocamento nei bambini.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO