Uova

Da sempre le uova sono considerate essere degli alimenti speciali, molto ricche di proteine ma anche di colesterolo, quindi da introdurre con parsimonia nella dieta di ogni giorno. Un nuovo studio scientifico ha ribaltato però la situazione e, a quanto pare, le uova meritano di essere riabilitate e di venire considerate come degli alimenti molto preziosi per il benessere dell’organismo.

Lo studio che ha sottolineato questo aspetto arriva dall’Australia, in particolare dall’Università di Sidney e ha dimostrato che consumare molte uova nella propria alimentazione non porta danni, anche nelle persone che sono ad alto rischio di malattie cardiache. Lo studio è stato condotto dal nutrizionista Nick Fuller e ha dimostrato che pazienti sofferenti di diabete del tipo 2, alimentati con due uova al giorno per sei giorni alla settimana, non hanno registrato particolari aumenti del livello di colesterolo nell’arco di tempo di tre mesi.

Lo studio è stato descritto nell’autorevole American Journal of Clinical Nutrition, e ha interessato ben 140 persone volontarie. I soggetti sono stati divisi in due gruppi, dove il primo ha consumato due uova al giorno per sei giorni alla settimana, mentre il secondo gruppo ha mangiato meno di due uova alla settimana. Il tutto si è protratto per un periodo di tempo di tre mesi. Lo studio ha associato a questa richiesta la pratica di sostituire i grassi ‘cattivi’ con quelli buoni, quindi di dare vita ad un regime alimentare attento alla salute dell’organismo. I risultati sono stati in conclusione identici per i due gruppi, in quanto in nessuno dei due gruppi sono stati notati rialzi dei livelli del colesterolo. Riabilitazione totale delle uova? Secondo gli esperti sì, in quanto per troppo tempo questo alimento è stato demonizzato, quando invece potrebbe rappresentare una buona alternativa alle proteine grasse, nonché un’ottima fonte di sali minerali preziosi per l’organismo.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO