Avete deciso di acquistare per il vostro bambino un animale domestico? Dovete fare la scelta in base al carattere di vostro figlio. Ogni cucciolo ha le proprie esigenze, alcuni ne hanno di più, altri di meno.

Senza dubbio dovete valutare anche il fatto che il pelo, la forfora e alcune volte anche la saliva dell’animale può essere causa d‘intolleranza allergica. Tuttavia l’ipotesi degli esperti è che i bimbi che già dalla nascita stanno in contatto con un animale domestico, non manifestano reazioni allergiche. In pratica annulla il problema alla fonte.

Vediamo quindi, quale animale scegliere per vostro figlio in base ad alcune indicazioni date da alcuni esperti nel settore.

Il gatto: è un animale che richiede meno impegno certo, ma richiede ugualmente le sue attenzioni soprattutto dal punto di vista delle coccole. Non è vero che tutti i gatti amano la solitudine e il “non contatto”. Sono anzi animali, soprattutto la razza europea, molto semplici e che provano grande affetto.

Il cane: è perfetto per il bambino molto vivace, che ama passare il proprio tempo all’aria aperta. Portare a spasso l’animale gli insegnerà a prendersi cura di questo suo amico.

Il coniglietto: è un animale molto delicato e per questo motivo è meglio per i bambini calmi, che amano prendersi cura con dolcezza di un animale.

Il pesciolino rosso: è quello che in assoluto ha meno pretese, ed è ideale per i bambini pacifici e riflessivi. Lo stesso vale anche per le tartarughine. Il bambino dovrà avere la responsabilità di dare al pesciolino il cibo e aiutare i genitori a pulire la vaschetta.

Gli animali e i bambini instaurano un rapporto profondo e benefico, che sarà di grande valore per entrambi. Tutti gli animali permettono al bambino di manifestare ciò che provano, per questo motivo sono perfetti per quei bambini molto chiusi che hanno bisogno di imparare ad esprimersi meglio sotto questo punto di vista.

CONDIVIDI