pressione alta

La pressione alta è una delle tante problematiche che accomunano grandi e piccoli; non solo gli adulti ne soffrono, anche i giovani possono avere questo disturbo se portano avanti un’alimentazione scorretta. Proprio il cibo spesso è il responsabile dell’ipertensione, ecco quindi alcuni consigli per cercare di tenerla sotto controllo evitando di portarla alle stelle per peggiorare la propria salute.

 pressione alta

Pressione alta cosa mangiare?

La pressione alta può essere resa regolare mangiando alcuni alimenti specifici come la barbabietola rossa che contiene nitrati che sia negli uomini che nelle donne riescono ad abbassare la pressione sanguigna dopo massimo 4 ore dall’assunzione. Anche il melograno ha questa caratteristica; se assunto con regolarità nei primi mesi la pressione si abbassa per circa il 13%, proseguendo dopo un po’di tempo si arriva a circa il 35%. Questi sono alimenti che non sempre abbiamo a disposizione, ma giornalmente ce ne sono alcuni che evitiamo perché magari non ci piacciono ma che in realtà potrebbero essere veramente utili, tra questi c’è l’aglio. In realtà si ha maggiore possibilità di ottenere il risultato sperato assumendo l’estratto di aglio invecchiato, però anche quello fresco ha buoni vantaggi. Poi c’è il sedano che agisce sui vasi sanguigni aumentando il loro diametro ed infine il pesce grasso che contiene omega 3, taurina e metionina.

 pressione alta

Pressione alta, quali alimenti sono off limits

Per la pressione alta, alcuni alimenti sono quasi del tutto vietati e tra questi troviamo tutti i cibi in scatola, gli insaccati, gli alcolici che offrono più svantaggi che vantaggi, i cibi da fast food, quindi panini, patatine fritte e schifezze di vario genere e tutto ciò che contiene zucchero in eccesso. Tutti questi cibi, come ormai sappiamo, fanno male anche a chi non soffre di pressione alta, quindi una buona abitudine per chi tiene alla propria salute, prevede il controllo minuzioso delle etichette degli alimenti prima dell’acquisto.