Lo sport, una delle chiavi per restare in salute

0
441

Mens sana in corpore sano, questo è il motto. Gli antichi greci lo avevano già capito che per l’uomo era importante aspirare a due beni fondamentali: il benessere dell’anima e la salute del corpo. Praticare sport può apportare benefici ad entrambe, soprattutto se si inizia in tenera età. Tuttavia, molti giovani non riescono a comprendere del tutto l’importanza che questo può avere nella loro vita: è stato evidenziato come sono sempre in aumento i ragazzi che non si dedicano a tale attività con dedizione per mancanza di tempo, oppure per svogliatezza. Niente di più sbagliato: lo sport non va concepito solamente come un qualcosa da svolgere per occupare il tempo libero quando non c’è niente di meglio da fare, ma qualcosa in cui mettere impegno e costanza. L’attività sportiva deve entrare a pieno titolo nello stile di vita degli adolescenti, non solo per ciò che comporta in termini di salute corporea, ma anche per migliorare la crescita cognitiva e sociale.

I benefici per la salute

Il primo grande vantaggio che si guadagna nel praticare sport è quello di proteggere la propria salute, sia fisica che psicologica. In America è visto come uno strumento per combattere l’obesità, nel Paese estremamente diffusa, e per questo motivo le scuole insistono per renderla un’attività obbligatoria sin da piccoli, a cui viene data la stessa importanza dello studio.

Lo sport permette altresì di favorire il corretto sviluppo dell’apparato osseo e l’efficienza delle articolazioni e dei muscoli: migliorare quest’ultimo aspetto, consente di evitare con il passare del tempo di contrarre artrosi e mal di schiena. Inoltre, si pone come strumento di prevenzione non solo per l’obesità, ma anche per altre malattie altrettanto serie come il colesterolo e quelle cardiovascolari. L’attività fisica consente anche di allontanare il rischio di diabete, in quanto esercita un controllo sulla glicemia.

Dal punto di vista psicologico, lo sport aiuta a distrarsi dalle abitudini quotidiane e consente di allontanare lo stress. Il duro allenamento mostra quali sono i limiti che ciascuno di noi ha di fronte alla fatica, sviluppando un allenamento mentale che tornerà utile al giovane per superare i problemi che gli si presenteranno nell’arco della sua esistenza. Avere un interesse come lo sport è fondamentale anche per allontanarsi da vizi in cui è facile cadere soprattutto in fase adolescenziale, come quelli dell’alcool e la droga. Alcune ricerche hanno inoltre riscontrato come l’attività sportiva sia rilevante nello scongiurare il presentarsi di un deficit cognitivo in età avanzata, riducendo il rischio di contrarre il morbo di Parkinson e la demenza.

Di quali valori si fa portatore?

Pare insomma che lo sport sia fondamentale per mantenere i soggetti aventi tenera età in salute, ma i suoi benefici non si limitano a questo: infatti si fa anche portatore di una serie di valori individuali e sociali.

Nei primi, si può riscontrare il rapporto che si costruisce col proprio corpo, del quale si mettono alla prova le capacità, per poi cercare di superare i propri limiti. Insegna a porsi un obiettivo ed impegnarsi a raggiungerlo nonostante le difficoltà, cosa che nel giovane potrà tornare utile anche in altri ambiti della sua vita, sviluppando quello che viene definito come spirito di sacrificio.

L’attività sportiva ha un forte contributo nell’avviare la socializzazione: sin da piccoli, i bambini hanno modo di trovarsi in contesti all’interno dei quali è possibile creare relazioni con gli altri, divertendosi, come può avvenire nei campetti o nelle palestre. Molte amicizie nate in questo modo, potrebbero rivelarsi durature e significative per tutta la vita.

Sport individuale vs sport di squadra

Lo sport può essere svolto individualmente o in squadra. Nel primo caso, ognuno gareggia per sé stesso e impara a conoscersi in maniera approfondita, mentre nel secondo caso. si impara a essere collaborativi per raggiungere un obiettivo comune, acquisendo la capacità di condividere con gli altri le gioie delle vittorie e le tristezze delle sconfitte, senza trovare un colpevole, ma assumendosi la responsabilità delle proprie azioni e sostenendo la squadra qualsiasi cosa accada. Anche l’avversario deve essere trattato con lealtà: la correttezza è una caratteristica che va mantenuta con tutti. Questo insegnano le competizioni, anche qualora si dovesse perdere.

Si può dire che lo sport non è quindi solo un momento di svago, ma un momento di crescita a tutto tondo ed è per questo che tutti dovrebbero praticarne uno.

I tornei giovanili: un’opportunità per instillare lo sport in tenera età

Il calcio è uno dei primi sport a cui solitamente si approcciano i più piccoli, anche perchè spesso e volentieri vengono organizzati tornei giovanili per donare ai ragazzi l’opportunità di maturare e imparare i valori sopracitati. Le stesse case e aziende farmaceutiche promuovono eventi sportivi di questo tipo, mostrando quanto sia importante praticare sport, qualsiasi esso sia, per poter in futuro diventare degli uomini e delle donne sani e migliori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO