La dieta plank è indicata per chi è veramente obeso e necessita di un intervento “severo” per tonare ad essere in forma perdendo molti chili in pochi giorni. Essendo molto invadente, è consigliato metterla in pratica solo una volta l’anno.

La dieta plank

 

La dieta plank, ecco come metterla in pratica

La dieta plank non va bene per tutti, infatti per poterla portare avanti è necessario avere un carattere duro, forte, deciso ed essere in grado di proseguirla anche sapendo di dover rinunciare a molti alimenti e sostituirli con altri ricchi di fibre e proteine. Secondo questa dieta infatti, alcol, zucchero, dolcificanti e bevande gassate, sono completamente vietati, mentre il caffè è fondamentale purchè sia amaro. Si tratta di una dieta iperproteica, dove uova, pollo, bistecche, carote, insalate sono all’ordine del giorno anche se per molti sono assolutamente fuori luogo, ad esempio chi soffre di colesterolo alto.

La dieta plank

La dieta plank e l’alimentazione settimanale

Secondo la dieta plank, ogni giorno ha dei pasti diversi, ad esempio il lunedì a colazione si beve caffè amaro, a pranzo due uova e spinaci mentre a cena bistecca, insalata e frutta. Il martedì a colazione caffè senza zucchero e panino, a pranzo  bistecca, insalata e frutta, a cena prosciutto cotto anche in grandi quantità. Il mercoledì a colazione caffè amaro e panino, pranzo uova con insalata di pomodoro, cena prosciutto e insalata. Il giovedì a colazione al solito caffè amaro e panino, a pranzo un uovo sodo, carote e formaggio svizzero e a cena frutta e yogurt. Il venerdì caffè amaro e panino per colazione, a pranzo pesce lesso e pomodori, a cena bistecca ed insalata. Anche il sabato a colazione caffè amaro e panino, a pranzo pollo alla griglia e a cena due uova sode e carote. Infine la domenica ha una colazione particolare, con il thè al limone, a pranzo una bistecca alla griglia e frutta a scelta e infine la cena con tutto ciò che si desidera.

CONDIVIDI