Quest’oggi parleremo di un albero che offre molti rimedi utili per la nostra salute. E’ il castagno d’India (conosciuto anche come l’ippocastano) utile in moltissime situazioni. Un albero i cui estratti sono impiegati nelle erboristerie. Un albero dalle notevoli dimesioni il castagno d’India, che offre effetti benefici su larga scala ma per questo non è esente da alcuni effetti collateraili.

Proprietà dell’ippocastano

Questa pianta migliora il drenaggio linfatico, offre un’azione antinfiammatoria, utile contro il prurito, aumenta la pressione venosa, ottimo contro il dolore etc. Praticamente lo si può considerare un alleato dai molti effetti benefici. Tra le sue altre proprietà troviamo quelle antiessudative e antiedematose. Gli estratti di questa pianta sono impiegati per trattare l’insufficienza venosa cronica. È ottimo anche per curare la stanchezza alle gambe.

Benefici del castagno d’India

Ottimo per la nostra salute, sono presenti moltissime sostanze che offrono molteplici azioni benefiche. Adesso ne menzioniamo alcune in particolare:

  • Ematomi e lividi. Nel campo fitoterapico è utile contro gli ematomi e i lividi. Quando è sottoforma di pomata offre questi benefici. Viene utilizzata alcune volte durante il giorno e si dimostra perfetta.

  • Vene varicose. Contro la cattiva circolazione il macerato glicerico di ippocastano è utilissimo.

  • Contro le emorroidi. Le pomate a base di ippocastano sono particolamente utili per contrastare l’emorroidi. Le proprietà di questa pianta sono adatta anche per prurito e bruciore .

  • Contro le gambe gonfie e pesanti. Vi sono composti in granuli, pomate oppure tinture madri per alleviare i problemi in questione.

Controindicazioni possibili dell’ippocastano

Gli effetti collaterali purtroppo possono fare comparsa e quindi occorre un po’ di attenzione. Il prurito è uno fra questi, anche l’interazione con determinati farmaci quindi occorre sentire un parere medico se è presente una qualsiasi terapia farmacologica. Accenniamo che anche i disturbi gastrointestinali sono stati riscontrati tra gli effetti collaterali.

CONDIVIDI