Il cioccolato fondente aiuta a dormire meglio e a riposare più a lungo e serenamente,               questo è quanto è stato scoperto dagli esperti grazie a ricerche e studi di vario tipo. Chi soffre di insonnia spesso si rivolge al medico e assume medicine pur di riposare, ma perché farlo se ci sono diversi rimedi naturali capaci di dare risultati migliori senza distruggere il nostro organismo?

Il cioccolato fondente aiuta a dormire

Perché il cioccolato fondente aiuta a dormire meglio?

Quanti tipi di cioccolato esistono? Sono tanti, il più conosciuto è quello al latte, ma perché proprio il cioccolato fondente aiuta a dormire? Perché contiene il magnesio che è il responsabile dell’orologio biologico e quindi gestisce meglio i ritmi sonno-veglia, notte-giorno. Grazie al cioccolato fondente infatti il cuore lavora bene, la circolazione del sangue assume ritmi più veloci e produttivi, il sistema immunitario ci difende meglio da malattie, infezioni ecc e le cellule in generale si riproducono più in fretta. Possiamo quindi dire che grazie a questo alimento bello e buono, il nostro organismo può funzionare 10 volte meglio; da sempre in commercio esistono diversi tipi di integratori perfetti per chi pratica attività fisica, però gli esperti ne sconsigliano l’acquisto perchè messi al confronto con il cioccolato fondente vero e proprio, la differenza è un abisso e non fanno poi così tanto meno.

Il cioccolato fondente aiuta a dormire

Il cioccolato fondente aiuta a dormire, ma quanto assumerne?

Adesso grazie agli esperti sappiamo che il cioccolato aiuta a dormire meglio e quindi potremmo mangiarne quanto più possibile avendo un’ottima scusante, in realtà però bisogna fare attenzione perché è pur sempre un alimento che fa ingrassare e non è adatto a chi soffre di diabete o è a dieta. Mangiarne una piccola quantità ogni giorno è salutare, come tutti i cibi, l’importante è non esagerare; oltre il cioccolato altri alimenti che hanno le stesse proprietà sono gli yogurt, la frutta secca, il pesce ed infine le banane.