Denti e gengive

Molte persone soffrono di gengive che si ritirano. Si tratta di un problema comune, che può essere causato da una cattiva o superficiale igiene orale, ovvero dall’abitudine di non lavarsi i denti dopo i pasti. Il problema può essere risolto, ma merita attenzione, perché le gengive ritirate lasciano spazio ai batteri di entrare in profondità e possono causare anche la formazione di una placca più intensa che a sua volta genera il tartaro. Le gengive ritirate possono formarsi anche a causa di un’alimentazione troppo ricca di zuccheri, del fumo e dell’abitudine di bere molte bevande alcoliche. Vediamo come è possibile porre rimedio al problema delle gengive ritirate in modo naturale.

Le gengive ritirate possono essere curate con un’efficace igiene orale. La prima regola da seguire è quella di impiegare un dentifricio delicato ma efficace, che non sia abrasivo e che permetta di attuare una profonda e benefica igiene orale. Va quindi scelta una pasta naturale, ricca di estratti erbacei che sanno proteggere lo smalto e anche confortare le gengive. Il loro colore deve essere roseo e le gengive devono presentarsi sode. Se esse appaiono scure, gonfie e molli è importante recarsi dal dentista ed esporre il problema, perché potrebbe essere in corso un’infezione che può portare alla nascita della gengivite.

Un buon collutorio naturale può essere utile allo scopo. In questo caso anche gli oli essenziali si rivelano benefici, soprattutto quello di tea tree che disinfetta il cavo orale e uccide i microbi depositati. È ideale preparare il collutorio con acqua e una goccia di tea tree e procedere al risciacquo ogni volta che si lavano i denti. Anche il tè verde è un prodotto che serve a questo scopo, quindi può essere usato sia come collutorio, sia bevuto per attuare una protezione benefica dall’interno.

Per lenire l’infiammazione si può impiegare il salice bianco, da utilizzare in gocce da applicare sulle gengive, ma anche come base per i collutori, così come i chiodi di garofano e l’olio essenziale che se ne ricava, un alleato potente del cavo orale poiché abile nel disinfettarlo e nel proteggerlo dalle aggressioni batteriche.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO