La muffa in casa è considerata da moltissime persone un problema puramente estetico. Imbratta i muri e i mobili e di certo bella da vedere non è. Purtroppo però le score della muffa non sono innocue e possono provocare diversi danni alla nostra salute.

La muffa compare soprattutto nelle zone umide della casa, dove vi è uno scarso ricambio dell’aria o se è presente un’infiltrazione d’acqua. Ma quali sono i danni che provoca la muffa in casa sul nostro organismo?

  • Problemi respiratori: le microtossine prodotte da questo fungo, possono portare a diversi problemi respiratori. Molte persone vedono nascere delle vere proprie allergie, che si manifestano poi con sintomi come: tosse, naso chiuso, raffreddore e congiuntivite. Alcune volte non è da escludere anche la comparsa dell’asma.
  • Febbre: vivere a stretto contatto con un ambiente dove c’è molta muffa, può portare anche a ripetuti casi di febbre.
  • Cambi d’umore: molte persone trascurano questo aspetto e non lo tengono neanche in considerazione. Tuttavia la presenza della muffa in casa, può portare anche a problemi di memoria, cambi repentini d’umore, rabbia, aggressività, agitazione. Può portare anche a vere e proprie crisi di panico.
  • Allergia cutanea: la muffa può provocare anche uno sfogo cutaneo, pruriginoso.
  • Mal di testa: respirare le scorie può portare non solo starnuti, tosse e raffreddore, ma anche il mal di testa.
  • Polmonite: vivere in una casa dove c’è la muffa, può portare a gravi problemi come ad esempio la polmonite.

Quando acquistate casa o vi trasferite in un’abitazione in affitto, dovete sempre ricordarvi di controllare scrupolosamente. Chiaramente chi vende la casa cerca di nascondere le tracce di muffa dipingendo le pareti e spruzzando deodoranti che nascondono l’odore. Fate caso ad esempio alla stanza, se è esposta a nord e ci sono palazzi davanti che tappano il sole, probabilmente c’è il rischio di muffa. Guardate che nella casa vi sia una buona areazione, anche questo aspetto incide molto.

CONDIVIDI