Coppetta mestruale

La coppetta mestruale è una piccola grande rivoluzione a disposizione di tutte le donne. Si tratta di un dispositivo realizzato in speciali gomme e siliconi, che permette di contenere il flusso e di dire addio agli assorbenti usa e getta. La coppetta va infatti svuotata all’occorrenza e la si può lavare con semplice acqua e sapone neutro. Si tratta di un aiuto che sta riscuotendo un successo incredibile fra le donne di tutto il mondo, perché molte sono le buone ragioni per impiegarla.

La prima si basa sulla comodità, poiché la coppetta mestruale è creata per non infastidire e per non essere avvertita mentre la si indossa, al contrario di ciò che accade con tanti tamponi interni che spesso provocano fastidio e arrossamenti. La coppetta può essere svuotata e inserita ogni volta che si desidera e indossata per massimo 12 ore: si rivela quindi perfetta per nuotare, dormire, fare sport e anche per accompagnare le giornate più impegnative.

Dal punto di vista del rispetto della pelle, la coppetta è realizzata con gomme e siliconi sicuri, che si propongono anallergici e quindi evitano la formazione di arrossamenti di sorta. Si tratta inoltre di un dispositivo facilissimo da conservare, che non crea problemi e che evita di dover correre al supermercato all’ultimo minuto perché si è finita la scorta degli assorbenti. L’eliminazione graduale di questi dispositivi esterni è infatti il punto forte della coppetta, perché il suo uso abbatte il costo di acquisto in modo incredibile. Se si considera che la coppetta costa circa 20 euro e dura minimo per dieci anni, si possono fare i conti in un baleno sul risparmio attuabile. La coppetta aiuta anche l’ambiente, perché gli assorbenti sono un dispositivo che si propone poco amico della natura, sia nella fase di preparazione, che spesso richiede solventi e sbiancanti, ma anche nella fase che interessa il loro smaltimento.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO