Tè Oolong

Il è una bevanda che da tempo è entrata a far parte della tradizione italiana e che viene consumata ad ogni ora del giorno per la sua azione corroborante, ma anche per la sua forte valenza sociale. In commercio si possono reperire tante tipologie diverse di tè, dal verde al nero, dal pregiato bianco fino alle tante varietà aromatizzate. Oggi vogliamo parlare di una varietà di tè davvero speciale e benefica, il te Oolong, chiamato anche te Quing o tè blu.

Il tè Oolong è originario della Cina e del Taiwan e la parola Oolong significa in lingua ‘Drago Nero’. Si tratta di un tè che viene raccolto fresco e quindi lasciato essiccare al sole, frantumato e sottoposto a procedimenti di tostatura e di ossidazione molto particolari. Si tratta delle stesse foglie dalle quali deriva il tè nero e il tè verde, ma questa tipologia di tè viene chiamata ‘semi fermentata‘, perché a seguito del raccolto le foglioline vengono sottoposte a fermentazioni leggere, che sanno sviluppare delle sostanze benefiche per l’organismo umano.

Calcio, manganese, rame e selenio sono i principali sali minerali contenuti nel tè Oolong, il quale si propone ricchissimo di antiossidanti. Le associazioni di nutrizionisti propongono questa varietà di tè a mezza via fra il tè nero e il benefico tè verde, in quanto si tratta di una bevanda semi fermentata e questa varietà di tè viene particolarmente consigliata a chi deve perdere peso, perché contiene una varietà di caffeina utile per bruciare i grassi e tanti polifenoli che migliorano la resa del metabolismo.

Il tè Oolong si rivela inoltre importante per chi soffre di problemi della pelle come gli eczemi. Studi clinici recenti hanno riscontrato ottimi benefici nelle persone abituate a bere almeno tre tazze di tè Oolong al giorno, in quanto la bevanda svolge una forte azione disintossicante e purificante della pelle, rafforzando i tessuti e anche l’apparato osseo-scheletrico.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO