Olio di Neem

L’olio di Neem è un prodotto davvero speciale, che proviene dalle zone asiatiche ed è frutto della spremitura a freddo della pianta di Azadirachta Indica, della famiglia delle Meliacee. In India questo olio è conosciuto come Arishta ed è stato scelto come tributo alla dea Neemari, da qui deriva il suo nome Olio di Neem, in onore della divinità, mentre nei paesi arabi l’olio viene chiamato Shajar-e-Mubarak e il suo significato è “olio benedetto“.


Ma perché questo olio viene così osannato? Si tratta di una preparazione sublime, che presenta un odore molto pungente, al limite del fastidioso per chi ricerca i profumi più classici, ma che nasconde delle virtù davvero eccellenti. Su tutte, l’olio di Neem è famoso in quanto si tratta di un vero e proprio antibiotico naturale, in tutto e per tutto assimilabile all’olio di Tea Tree per il suo potere disinfettante.

Di base si tratta di un potente antifungino, in quanto è provato che questo olio è in grado di combattere ben quattordici tipi diversi di funghi. In commercio lo si trova in versione pura, oppure aggiunto ad altri ingredienti dalla profumazione più gradevole, ma l’olio non può essere ingerito e va impiegato per via assolutamente topica. Si tratta di un prodotto eccellente per cicatrizzare la pelle e per disinfettarla in condizioni di scarsa igiene, ma che si rivela indispensabile per contrastare efficacemente le punture di insetti, di zanzare ma anche di altri parassiti.

L’olio di Neem viene anche impiegato nell’agricoltura e nella cura naturale del giardino, prova ne è che molti uccellini inseriscono suoi ramoscelli nel nido per difenderlo dai parassiti. L’olio di Neem, sapientemente vaporizzato nelle piante, aiuta infatti a combattere i parassiti maggiori e a scongiurare l’arrivo di funghi che potrebbero pregiudicare la salute delle piante e dei fiori.

ISCRIVITI AL NOSTRO CANALE TELEGRAM PER RICEVERE LE OFFERTE: CLICCA QUI
CONDIVIDI