ciclo mestruale

I disturbi premestruali sono uno degli incubi più ricorrenti per il gentil sesso tant’è che rappresentano un fenomeno che coinvolge 4 donne su 10 in età fertile. I principali sintomi di questa delicata fase di vita vanno dal gonfiore agli sbalzi d’umore, dalla stanchezza e dall’affaticamento fino all’insorgere dell’ansia; in molti casi la sintomatologia comprende anche mal di testa, un seno più teso, ritenzione idrica e aumento di peso, fino a toccare episodi in cui si verificano attacchi di fame improvvisa, capogiri e persino crampi. Fortunatamente, però, esistono dei rimedi naturali che possono aiutare ogni donna a combattere con efficacia i sintomi tipici del premestruo.

attivita-fisica

Per attenuare il fastidio si deve innanzitutto rivedere un po’ la propria alimentazione che sarebbe il caso includesse più frutta e verdura (per via della gran quantità di vitamine e di sali minerali in esse contenute), ma anche più soia dal momento in cui questo alimento è ricco di fitoestrogeni. D’altro canto bisogna invece evitare zuccheri semplici e cibi eccessivamente salati, per cui al bando cibi in scatola, bevande gassate e dolci raffinati.

Ma l’alimentazione non è tutto, poiché i disturbi premesturali si combattono anche mediante un’attività fisica regolare che permette di abbassare il livello di stress, di liberarsi delle tossine, di diminuire il dolore che affligge i muscoli e anche di favorire un buon riposo notturno: le endorfine rilasciate durante una normale sessione di sport, infatti, permettono all’organismo di rigenerarsi da cima a fondo tanto dal punto di vista fisico quanto sotto il profilo psichico.

dieta-ciclo-mestruale

A tutto ciò andrebbe abbinato anche un integratore alimentare specifico (di quelli che si trovano facilmente in farmacia, parafarmacia ed erboristeria). Un integratore studiato ad hoc per i disturbi premestruali contiene di norma un estratto secco di Agnocasto, la vitamina B3 (che combatte la stanchezza), la vitamina B6 (deputata alla regolazione dell’attività ormonale) e altri ingredienti quali oli di Borragine e semi d’Uva.

CONDIVIDI