Couperose: cos’è, sintomi e rimedi naturali

Couperose cos’è: consiste in una dilatazione dei vasi capillari del viso che provoca un rossore in viso. Si tratta di una fragilità genetica dei vasi sanguigni. Esistono comunque alcuni fattori esterni che possono influire e quindi peggiorarla o migliorarla come ad esempio sbalzi improvvisi di temperatura o cibi eccessivamente piccanti.

Couperose sintomi

Uno dei sintomi principali è l’arrossamento più o meno intenso del volto a cui può seguire una fastidiosa sensazione di calore. Questo avviene perchè i capillari perdono elasticità e dilatandosi generano queste macchie antiestetiche. Essa si presenta soprattutto come una macchia rosacea nelle guance. Le macchie possono comparire anche sulla fronte, sul mento e sul naso. Colpisce maggiormente il sesso femminile e le pelli secche e seborroiche.

Couperose cause

La couperose è sicuramente dettata da una predisposizione genetica, ma vi sono molteplici fattori che ne causano la manifestazione. Essa infatti può essere accentuata da disfunzioni intestinali, dalla carenza di vitamina C, disfunzioni ormonali, radiazioni solari e sbalzi di temperatura. Possono influire negativamente anche fattori emozionali e un’alimentazione scorretta con abuso di alcool ed alimenti irritanti.

Couperose prevenzione

Per prevenire la couperose bisogna innanzitutto adottare uno stile di vita sano e rigoroso, senza abusare di sostanze eccitanti quali caffè o alcool. Bisogna inoltre evitare l’utilizzo di prodotti cosmetici irritanti e preferire prodotti naturali a base di erbe lenitive; proteggere sempre la pelle dai raggi solari con opportune creme solari e dal troppo freddo coprendo bene le zone interessate.

Couperose rimedi naturali

Esistono vari rimedi naturali per combattere o comunque alleviare i disturbi della couperose. Recandosi in erboristeria si possono trovare varie sostanze naturali in grado di curare questa fastidioso inestetismo della pelle. La camomilla ad esempio è un attimo rimedio grazie alle sue proprietà lenitiva, basterà quindi creare degli impacchi a base di camomilla e applicarli sulla parte del viso arrossata. Possono essere d’aiuto altre piante come il mirtillo, la calendula e la malva in quanto presentano proprietà anti arrossamento. Naturalmente queste sostanze servono solamente come aiuto per alleviare il disturbo e non costituiscono un rimedio definitivo.

Sarebbe opportuno, in ogni caso, recarsi da un medico specialista dermatologo, il quale dopo un’accurata visita saprà consigliare la giusta cura e l’opportuno trattamento da applicare.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO