Con il termine amenorrea s’intende l’assenza del ciclo mestruale per tre mesi consecutivi oppure quando la ragazza, giunta ai 15 anni di età, non ha ancora le mestruazioni.

Parlando di amenorrea quando manca il ciclo mestruale, è chiaro che il primo sintomo è proprio questo. Spesso anche l’unico. Tuttavia alcune donne potrebbero soffrire contemporaneamente anche di acne, dolore pelvico, perdita dei capelli, secrezione del latte dai capezzoli, disturbi della vista, mal di testa, e peluria eccessiva sul viso. La donna che per tre mesi consecutivi non vede il ciclo, dovrebbe rivolgersi al proprio ginecologo.

Le complicazioni più frequenti dell’amenorrea sono l’infertilità e il rischio di osteoporosi, a causa dei bassi livelli di estrogeni.

Quali sono le cause?

L’amenorrea può essere riconducibili a situazioni normali nella vita di una donna, come la gravidanza, a problemi di salute o effetti collaterali di un farmaco. Oltre alla dolce attesa, è normale l’amenorrea anche durante la menopausa e l’allattamento al seno.

Può essere l’effetto collaterale della pillola contraccettiva e della spirale, così come di alcuni farmaci per l’ipertensione, antidepressivi, anti-allergici, antipsicotici e chemioterapici.

A influire sul regolare ciclo mestruale è anche lo stile di vita. Periodi fortemente stressanti possono alterare il funzionamento ormonale, ed ecco che la normale ovulazione viene compromessa. Anche un calo di peso notevole può provocare lo stesso problema. Chi soffre di anoressia o bulimia può essere soggetta ad amenorrea.

L’amenorrea può dipendere anche da uno squilibrio ormonale, dovuto dal tumore dell’ipofisi, da una menopausa precoce e dall’ovaio policistico.

Tra le cause dell’amenorrea troviamo anche quelle organiche. Può infatti verificarsi che una donna non ha il sistema riproduttivo completamente sviluppato, ci sia un’anomalia strutturale o delle cicatrici uterine.

L’amenorrea viene diagnosticata dal ginecologo con un’ecografia. Per individuare con precisione la causa, è necessario che la ragazza si sottoponga a diversi esami, e ciò può richiedere del tempo. La cura è di conseguenza riconducibile alla causa.

CONDIVIDI