La ninfomania è un bisogno continuo e insaziabile di rapporti sessuali. L’Organizzazione Mondiale della Sanità ha definito la ninfomania nel 1992, una patologia. E’ stata inserita tra i vari disturbi dell’iperessualità.
Questa patologia, considerata prima della data sopra citata una perversione, è un problema completamente femminile. La controparte maschile è invece definita satiriasi.

Questa ricerca compulsiva del sesso diventa per la donna un’ossessione e una vera e propria dipendenza che può condurre chi la vive, all’infelicità. Il rapporto sessuale infatti non riesce a soddisfare pienamente ed è molto spesso legato a un disagio interiore.

Il termine ninfomania usato per la prima volta dal medico Bienville, nel suo studio La ninfomania, ovvero trattato sul furore uterino. La considerò appunto una perversione e così venne vista per molto tempo.

Quali sono le cause della ninfomania?

Secondo gli esperti le cause possono essere di due tipi:

  • Psicologiche: può derivare da patologie maniacali o schizofreniche.
  • Biologiche: può derivare dalla somministrazione di ormoni così come da alcune malattie che portano all’impossibilità di controllare gli impulsi. Solitamente comunque deriva dal bisogno di una conferma narcisistica, la quale deve essere soddisfatta dalle continue conquiste. Altre volte vi è il bisogno di dominio verso l’altro sesso.

La donna ninfomane cerca continuamente partner sessuali per riuscire a placare il bisogno di sesso. Ecco che sarà disinibita e seduttiva. Pensa continuamente al sesso, a tal punto da danneggiare la propria vita relazionale, lavorativa ma anche famigliare.

Questa ipersessualità deve essere curata in quanto disturbo compulsivo. Molte donne arrivano infatti a sviluppare dei disturbi della personalità. La donna che si rende conto di cercare partner solo per soddisfare i continui istinti sessuali e non per un discorso affettivo, ecco che è arrivato il momento di parlare con uno specialista. Chiaramente non è da confondere con il sano piacere ricavato da un rapporto sessuale appagante. Certamente chi ne soffre, saprà guardare dentro di se e riconoscere i segnali di questo problema!

CONDIVIDI