La seratonina, conosciuta come “ormone del buonumore”, è un neurotrasmettitore e si trova sia nel sistema nervoso, sia nel tratto gastro intestinale. Svolge una funzione fondamentale nel corpo, sia dal punto di vista fisico che emotivo. Regola ad esempio la digestione, l’appetito, ma anche l’apprendimento e l’umore.

Secondo gli esperti, un buon livello di seratonina va dai 101 ai 283 mg/ml. Per sapere qual è il valore, basta fare l’analisi del sangue. Quando i livelli sono più bassi, è importante integrare l’alimentazione e modificare quel tanto che basta lo stile di vita. La seratonina può diminuire per diversi motivi. Adesso, vediamo alcuni “metodi” per farla aumentare!

  • Alimentazione: Ci vogliono cibi ricchi di triptofano, sostanza di cui i latticini, le uova, il salmone e la carne ne sono ricchi, cioè tutti gli alimenti di origine animale. Nei vegetali si trova nei semi di soia e di sesamo, nel cacao, le patate, le verdure con foglia verde, le mandorle e le noci.
  • Integratori naturali: quando l’alimentazione non basta, dobbiamo intervenire con gli integratori. Sarà il medico a prescriverli. Tra gli integratori troviamo ad esempio l’alga spirtulina e la griffonia. Quest’ultima viene usata per aumentare i livelli di seratonina e allo stesso tempo, associandola alla passiflora, aiuta a sedare l’ansia.
  • Alimenti no: alcuni cibi vanno evitati o ridotti, perché causano l’abbassamento di seratonina. Come il caffè ad esempio, e tutte le bevande eccitanti. Vanno evitate le farine bianche, gli zuccheri raffinati e i carboidrati semplici.
  • Sport: anche l’attività fisica aumenta i livelli di seratonina nel sangue. Essa permette una migliore ossigenazione del sangue e porta una migliora anche dal punto di vista della circolazione. Vanno bene quindi le camminate, un po’ di corsa, lo yoga e molte altre attività fisiche. La cosa importante è scegliere uno sport che ci fa sentire bene e ci piace praticare.

CONDIVIDI