Come riconoscere i prodotti di Cannabis di qualità

0
825
Come riconoscere i prodotti di Cannabis di qualità - blogsalute.net (2)

Al giorno d’oggi ci sono tantissime persone che si avvicinano al mondo della Cannabis legale, una sostanza il cui utilizzo può provocare una serie di importanti benefici. Bisogna però evidenziare quanto sia importante riconoscere i prodotti di qualità, così da essere certi di puntare su formulazioni di primo livello. Ecco qualche consiglio utile per non commettere errori.

Un mercato in costante crescita

Come evidenziano esperti del settore, tra cui CBD Vital, ormai il mercato della Cannabis legale è in esponenziale aumento. Sempre di più sono le persone che scelgono di provare, anche per una sola volta, delle formulazioni di questo genere così da testarne i risultati.

Bisogna ricordare che in Italia i prodotti con CBD Light vengono commercializzati regolarmente, ecco perché sono nati diversi store sia fisici che online. Il che vuol dire che si parla di prodotti accessibili a tutti. Una crescita notevole che ha consentito a tantissimi agricoltori di dedicarsi con grande impegno e dedizione all’attività di lavorazione di questa pianta, così da sfruttare al meglio le proprietà benefiche dei suoi principi attivi.

Ovviamente, questo prescinde dalla presenza di un terreno adeguato e dall’utilizzo di una serie di metodi biologici che fanno in modo che si possano ottenere dei prodotti di qualità e che siano sicuri per chi li utilizza. Ed è bene considerare che le colture di Cannabis possono non richiedere pesticidi, solventi e altri additivi chimici che, alla lunga, possono risultare nocivi per la salute delle persone.

Occorre dunque riconoscere in maniera attenta i prodotti di qualità così da avere la certezza di usarli in maniera idonea e senza esporsi a rischi.

Elementi da considerare per la qualità della Cannabis

Ci sono alcune caratteristiche peculiari che non si possono trascurare quando si parla di Cannabis light.

Innanzitutto, è fondamentale partire da quello che è l’aspetto del prodotto: chiaramente, questa cosa è molto più semplice da verificare nel momento in cui si effettua un acquisto in un negozio fisico piuttosto che in uno shop online dove bisogna accontentarsi di una semplice foto.

Le infiorescenze di qualità migliore si presentano compatte e non sono né troppo secche né tanto meno troppo umide, oltre a dover ricordare che presentano una buona quantità di resina. Al contrario, un prodotto di qualità scadente potrebbe avere foglie molto grandi ed essere priva totalmente della resina.

Si arriva poi a considerare anche l’aroma, altra particolarità notevole e che può dare delle indicazioni molto interessanti sulla qualità del prodotto. Gli aromi delle infiorescenze di Cannabis sono molto accentuati e sono un segno distinguibile di una pianta coltivata con metodi biologici molto rigorosi.

Quando si parla di un prodotto di qualità non certo elevata, allora l’odore potrebbe essere leggerissimo, o addirittura completamente assente. Fino a dover considerare un altro elemento di non poco conto, ossia lo spettro: i prodotti a base di Cannabis legale sono a spettro completo, ossia prevedono al loro interno una serie di principi attivi, su tutti il Cannabidiolo, e minerali, vitamine, proteine, fibre, grassi essenziali e flavonoidi.

Il che si traduce in una serie di effetti benefici per l’organismo. Qualora si parli di un prodotto di dubbia qualità, allora si tratta di una formulazione che contiene una concentrazione ridotta di CBD e basta, per cui si parla di spettro isolato, molto meno benefico rispetto alla variante precedente.

Altri aspetti da non sottovalutare per prodotti di qualità

Ci sono poi altri elementi che bisogna prendere necessariamente in considerazione quando si sceglie un prodotto a base di Cannabis e si vuole puntare su qualcosa che sia di qualità. Il produttore, ad esempio, potrebbe sembrare un’informazione aggiuntiva non particolarmente fondamentale, e invece non va assolutamente sottovalutata.

Ecco perché bisogna valutare la storia dell’azienda produttrice, a maggior ragione quando si effettuano acquisti online, cercando di capire se abbia la giusta esperienza nel settore e nella lavorazione agricola.

Si potrebbe pensare anche di contattare via mail l’azienda per chiedere dettagli in merito a un prodotto e ad altri aspetti che sono da considerarsi rilevanti nel momento in cui si effettua un acquisto.

Si arriva poi a considerare necessariamente il metodo della coltivazione: i prodotti con Cannabis light sono utilizzati come rimedi naturali contro diverse problematiche.

Questo spiega il motivo per cui è necessario valutare con molta attenzione la qualità, evitando formulazioni che usino metodiche invasive per terreno e piante. Ci sono aziende che, per aumentare la resa produttiva e puntare sulla quantità più che sulla quantità, utilizzano diserbanti e pesticidi che, alla lunga, possono nuocere in maniera importante alla salute dell’organismo umano. Fino ad arrivare a quello che è il metodo di estrazione, che deve essere quanto meno invasivo possibile.

Il che è una garanzia per un prodotto di qualità: si pensi, per esempio, all’estrazione con anidride carbonica che non va ad alterare le proprietà dei principi attivi che si trovano nella Cannabis. Questo è un aspetto fondamentale che serve per avere la certezza che si ottengano prodotti di prima qualità e che possano determinare evidenti benefici per la salute umana.

Olio di Cannabis light di prima qualità

Le infiorescenze sono tra i prodotti di Cannabis più commercializzati, ma è bene sottolineare che non si tratta certo degli unici. Una delle formulazioni più richieste sul mercato è l’olio di CBD, molto richiesto per diverse finalità: utile contro i dolori e i disturbi del sonno, contro stress e ansia, e molto altro ancora.

In tal caso, è bene prendere in considerazione con attenzione l’analisi dei prodotti, presente in un’apposita pagina dei vari e-commerce, qualora si tratti di un acquisto da effettuare online.

Ovviamente, nel caso si voglia acquistare in un negozio fisico, è bene sottolineare che si può richiedere il dettaglio dell’analisi dei prodotti senza alcun problema. Questo vuol dire avere a disposizione quelli che sono i test effettuati in laboratori esterni all’azienda produttrice, così da attestare la qualità di quell’olio in modo estremamente oggettivo. Si parla perciò di una serie di certificati che sono un’autentica garanzia per chi voglia puntare su prodotti di qualità.

Si può conoscere, ad esempio, la concentrazione dei due principi attivi fondamentali della Cannabis, ossia Cannabidiolo (CBD) e Tetraidrocannabinolo (THC), con quest’ultimo che non deve mai superare lo 0,5% per essere legalmente commercializzata. Oltre a considerare l’eventuale presenza di pesticidi e metalli pesanti, ma anche solventi e microtossine.

Occhio al prezzo dei prodotti di Cannabis

Un’ultima attenzione va posta nei confronti del prezzo di un determinato prodotto a base di Cannabis.

Mai farsi allettare da prezzi eccessivamente convenienti e che, a tratti, potrebbero sembrare eccessivamente bassi. Infatti è meglio puntare su un rapporto qualità-prezzo conveniente, che non sul prezzo più basso.

Quest’ultimo potrebbe significare che si è in presenza di un prodotto di scarsa qualità o che non ha avuto una lavorazione particolarmente meticolosa. Ecco perché è fondamentale scegliere con attenzione anche in base al prezzo i prodotti con la Cannabis.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO