Dentifricio naturale

In commercio possiamo trovare diverse tipologie di dentifrici, alcuni sbiancanti, altri protettivi dello smalto, altri ancora votati alla cura delle gengive e dei denti sensibili. Ma sappiamo cosa contengono queste paste e ci possiamo fidare della loro composizione? I dentifrici sono fra i prodotti chimici più complessi impiegati nella routine di igiene personale, e molto spesso la loro composizione è di difficile comprensione anche per le menti più informate.

Per scegliere un buon prodotto è possibile affidarsi a marche che indicano la mancanza di sostanze dannose, soprattutto di sbiancanti, di alcol, di parabeni e di sostanze sintetiche dannose per lo smalto dei denti. Chi invece sceglie di affidarsi alla natura al 100% può provare a creare un dentifricio fai da te semplice e poco costoso.

Si tratta di una pasta dentifricia creata con due ingredienti fondamentali, l’argilla bianca e il bicarbonato, ingredienti purificanti che puliscono con cura il cavo orale e rilasciano preziosi sali minerali sui denti. Per rendere il composto più fluido è utile impiegare la glicerina vegetale, ovvero quella estratta dalle piante che può essere reperita facilmente in erboristeria e che può essere impiegata anche per preparare creme ed emulsioni di bellezza.

Il tutto può essere completato con gocce di olio essenziale balsamiche e rinfrescanti. Chi ama i sapori freschi può contare sulla classica menta e sull’eucalipto, mentre chi ricerca un sapore forte e un’azione antibatterica può affidarsi alla forza antibiotica naturale del tea tree. Chi ricerca invece sapori alternativi, perché non ama la menta, può creare un dentifricio speziato, che sa di legni come la cannella e i chiodi di garofano e che può essere rinfrescato con una goccia di olio essenziale di limone.

Il dentifricio va prelevato con un cucchiaino e impiegato come d’abitudine. Basta poca di questa pasta dentifricia basta per ottenere un buon risultato lavante, che può essere completato con risciacqui naturali effettuati con acqua e sale oppure con acqua aromatizzata con qualche goccia di olio essenziale.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO