Il sole come tutti sanno è indispensabile per mantenere la vita sulla terra, è lui che fa crescere le nostre piante, ci riscalda e ci mantiene in vita. Ma oltre a questo (come se fosse poco!) ci regala anche la vitamina D, proprio così. E’ il sole la maggior fonte di questa sostanza per l’uomo. Ciò significa che prendere il sole, senza esagerare e non ne le ore di punta (questa regola è essenziale), si rivela indicato per mantenerci in salute. Ovviamente la vitamina D viene assorbita anche grazie all’alimentazione e noi oggi parliamo proprio di questo.

Le fonti naturali di vitamina D che possiamo assimilare sono moltissime e adesso cominceremo a elencarne per fornire una piccola guida completa:

  • Tuorli d’uovo. Le uova sono ricche di buoni elementi per la nostra salute e fra questi vi è anche la cara vitamina D. Secondo alcune ricerche un uovo corrisponde al 10% circa del fabbisogno giornaliero di vitamina D.
  • Sardine. Tra le scelte alimentari più indicate che offrono al nostro corpo la vitamina D troviamo le sardine.
  • Sgombro. Questo pesce contiene una composizione chimica ricca di nutrienti dove non mancano i sali minerali e la vitamina D.
  • Tonno. Consumare il tonno fresco offre un fabbisogno giornaliero di circa il 50% di vitamina D. Questo fa riferimento a quasi un etto di tale alimento.
  • Funghi Shiitake. Una scelta alimentare che è ricca di vitamina D, specialmente se si opta per la versione secca di questi funghi.
  • Olio di fegato di merluzzo. È un prodotto che se lo si assume offre quantità di vitamina D decisamente alte e quindi si rivela ottimo per assumere tale sostanza.

È possibile trovare la vitamina D anche in frutta e verdura, la lista citata corrisponde solo ad alcuni cibi ricchi di questa sostanza ottima per la nostra salute.

CONDIVIDI