Zanzare d'autunno

Molti di noi si saranno accorti che il brusco calo delle temperature registrato in questi giorni non ha per nulla spaventato le zanzare, le quali non vogliono mollare la presa e continuano inesorabili ad infastidire le giornate e le serate delle persone, noncuranti dell’avvenuto cambio di stagione. In questi giorni si è assistito a un vero e proprio ‘boom’ di zanzare e di tafani, concentrato soprattutto nelle maggiori città italiane e causato principalmente dall’aumento delle temperature registrato nei giorni scorsi e dall’elevato tasso di umidità in tutta la penisola.

Questa nuova ‘ondata’ di zanzare e di tafani va attribuita a diversi fattori, come spiega Enrico Alleva, etologo dell’Istituto superiore di sanità (Iss). Secondo l’esperto, le zanzare diventano molto più temibili durante le ore calde, in quanto al mattino è più fresco, quindi gli insetti vivono uno stato di intorpidimento generale che non li porta ad essere reattivi nella loro ricerca di prede. Una volta che il sole riscalda l’atmosfera, quindi a partire dalle ore della mattinata inoltrata fino a metà pomeriggio, questi insetti si risvegliano e attaccano al top della loro forza. Si tratta delle cosiddette zanzare d’autunno, un fenomeno che da alcuni anni si verifica nel nostro paese a causa della comparsa di stagioni di mezzo più umide e molto calde nelle ore centrali.

Come difendersi, quindi, dalle temibili zanzare d’autunno? I modi sono tanti e rispecchiano quelli impiegati durante le caldi notti estive. Le persone devono innanzitutto prestare attenzione a non lasciare delle pozze d’acqua oppure delle stagnazioni nei giardini o nei balconi di casa, pensando che l’emergenza zanzare sia conclusa. Tenere pulita la vegetazione e soprattutto mantenere gli ambienti esterni asciutti è la prima regola per creare un ambiente salubre e poco amico delle zanzare e dei tafani. Le difese naturali sono sempre quelle da preferire, quindi è utile impiegare candele e incensi che infastidiscono gli insetti con i loro aromi e protezioni topiche a base di oli essenziali di neem, geranio e citronella, aromi altamente sgraditi ai fastidiosi insetti volanti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO