Acufeni

Cosa sono gli acufeni?

Gli acufeni o i ronzii negli orecchi sono un fastidio molto comune che si manifesta con la sensazione di avvertire rumori, sibili o fischi che in realtà non esistono. In termini scientifici viene definito “tinnito“.

Cause

La sensazione di sentir ronzare o fischiare le orecchie, come detto, capita a tantissima gente. E altrettante possono essere le cause che la determinano.
Nella maggior parte dei casi non c’è da preoccuparsi, poiché si tratta di condizioni leggere e transitorie; tuttavia, quando i rumori non si placano, gli acufeni possono essere il sintomo di problemi più gravi.

Molto spesso la sensazione è causata dalla permanenza prolungata vicino una sorgente sonora intensa. Quando ci allontaniamo da essa, l’orecchio, provato dal travaglio trascorso, non riesce a riadattarsi e i fanno la loro comparsa i molesti ronzii. Questa condizione passa autonomamente dopo qualche minuto.

Altre volte sono le sostanze eccitanti come la caffeina o l’alcol a generare rumori negli orecchi che non esistono.
Infine, perfino un tappo di cerume può scatenare ronzii indesiderati.

Cosa fare quando si odono ronzii negli orecchi

Se il ronzio negli orecchi non è scatenato da una delle cause sopra citate e va avanti per parecchi giorni, è bene non sottovalutare il problema.
A volte dietro il tinnito si celano patologie più serie, come il diabete o l’ipertensione. In taluni casi può trattarsi di otosclerosi, una lesione della quale sono vittima prevalentemente gli anziani e che porta ad un lento deterioramento dell’apparato uditivo.

Terapia

La terapia dovrebbe agire sulla causa e non sul sintomo, perché come abbiamo appurato il tinnito ha svariate origini. Allontanatevi dalle sorgenti sonore più invasive o evitate l’abuso di caffeina e sostanze alcoliche se il disturbo è di natura transitoria. In tutti gli altri casi avvaletevi del consulto di un buon otorino per comprendere in fondo la reale natura del problema.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO