Secondo alcui studi, i vari stati emotivi possono portare un dolore a livello fisico. Ovviamente non è realmente possibile fare una classificazione, in quanto un dolore fisico può essere riconducibile a vari stati interiori. E’ curioso però lo schema che vi proponiamo qui sotto, perché offre un quadro generale di come davvero mente e corpo sobo collegati tra di loro! Sono l’esempio lampante di come il dolore può derivare non da una patologia o condizione fisica, ma piuttosto mentale.

1. Mal di testa: può comparire in modo improvviso, soprattutto quando vi trovate in una profonda riflessione e dovete scegliere una strada.

2. Dolore ai muscoli: quando nella vita vi è scarsa flessibilità, ad esempio nella vita di coppia o sul posto di lavoro, ecco che possono comparire dolori muscolari diffusi.

3. Infiammazione alle gengive: quando non riuscite a tollerare le decisioni prese dagli altri, ma che condizionano anche la vostra vita.

4. Dolore al collo: probabilmente non siete in grado di perdonare, ne voi stessi ne gli altri. Dovete cercare di essere più ematici, mettervi nell’ottica dell’altro.

5. Dolore alle mani: non riuscite ad aiutare gli altri, pensate a voi stessi e vi isolate. Ecco che il dolore alle mani indica una condizione di eccessiva solitudine. Ricordatevi che l’essere umano è un animale sociale e non è fatto per vivere in solitudine!

6. Dolore all’anca: manifesta spesso una certa resistenza al cambiamento. Cosa negativa visto che la vita deve per sua natura mutare continuamente e non possiamo resistere. Ogni tanto, lasciarsi trasporare dalla marea, non è certo un male! La cosa importante è essere sempre pronti a fronteggiare gli imprevisti.

7. Mal di stomaco: quando non riusciamo proprio a digerire qualcosa! E’ legato anche alle forti emozioni, come l’ansia da prestazione.

8. Mal di piedi: è collegato a uno stato depressivo. Spesso è una fase transitoria, legata ad esempio a un grande cambiamento.

CONDIVIDI